Carne al fuoco per il Consiglio comunale

Domenicale Agostino Pietrasanta

paroLo sappiamo: ci sono eventi e questioni che non fanno notizia; altre che ne fanno anche troppa e si portano dietro appetitosi scenari di scandalo, anche, sia detto con buona pace dei media responsabili, se non servono a risolvere nessuno dei gravosi problemi che abbiamo in agenda.

Facciamo un esempio, proprio solo per capirci. C’è l’assessore che viene preso con le mani nella marmellata e giù la sequela di accuse e denunce; c’è l’amministratore che falsifica le carte per non sforare il patto di stabilità e giù le urla scandalizzate di una cittadinanza più o meno informata che, di norma, non sa neppure cosa sia il patto di stabilità. Sia chiaro, si tratta di reazioni spiegabilissime, giustificate e sacrosante, ma che non servono a nulla; infatti, alle prove del futuro, i summentovati amministratori vengono ritenuti rieleggibili con tutti gli oneri e gli onori del caso. Continua a leggere

Addio Monti

Dario Fornaro

scelta-civica-di-mario-monti-prossima-a-estinzione

Battuta vecchia, da arrossire. Anche se oggi va letta come “addio Scelta Civica”, e neppure questa profuma di nuovo. Battute a parte, è semplicemente da constatare che, come si dice in linguaggio figurato, Scelta Civica (una neo-formazione politica che d’un balzo  arrivò a sfiorare il 10% del parco elettorale, per precipitare con ritmo eguale e contrario a mini-percentuali) non arriverà a “mangiare l’anguria di Ferragosto”. Continua a leggere

L’ora di greco

Angelo Marinoni

BN-HN910_merkel_M_20150323130350

In queste ore si sta consumando il dramma greco, nel momento in cui scrivo il paese di Aristotele verrà definito “inadempiente” e di questo la politica europea e drammaticamente italiana incolpa Alexis Tsipras.

Il fatto che lo difenda Brunetta mi ha messo in allarme, ma l’evidenza della storia e dell’ipocrisia del fallimentare e monolitico blocco europeista (in senso bancario e non politico) mi ha rassicurato sulla buona fede e sull’intelligenza politica dell’ingegnere ellenico. Continua a leggere

Come bambini, per il ciucciotto

Carlo Baviera

cuando-surge-el-deseo-de-ser-individualista

Vita da giardini: bambini si contendono il ciuccio. Uno non ce l’ha (è rotto) l’altro si oppone a cedergli uno dei suoi; lo vuole perché è suo anche se ne ha un altro, quasi nuovo. Si inizia con sguardi sinistri, per prendersi le misure, poi la contesa:  “è mio”, “dammelo”, pianto isterico. Continua a leggere

Laudato si’, per un cuore di carne

Agostino Pietrasanta

enciclica-laudato-sii-RID

L’enciclica di papa Francesco, molto complessa e tra le più ampie della storia della Chiesa, indica un’attenzione particolare e straordinaria al destino dell’umanità; in linea con le prospettive del tradizionale magistero ecclesiale, costituisce tuttavia una tappa ed un approccio di approfondimento e di conferma del radicamento del Cristianesimo nel processo anche profano della vita degli uomini. Traspare da tutto il documento l’interpretazione di un sentire religioso che vuole esaltare l’evento incarnato della salvezza: per questo leggendo il testo mi appariva sempre più opportuno il richiamo al profeta Ezechiele (cap. 36, 26/27) “…toglierò da voi un cuore di pietra e vi darò un cuore di carne”; al punto che l’ho richiamato nel titolo. Non appaia un richiamo “clericale”: si tratta di un riferimento molto concreto, perché l’annuncio dell’Evangelo non si pone in termini di conquista, tanto cari a parecchi cattolici praticanti, ma in termini di condivisione delle vicende della storia, con le capacità di discernerne, tra tutte le inevitabili contraddizioni, le orme positive ovvie in un creato che, per il credente, è opera di Dio. Continua a leggere

Sulle orme di don Walter

castelceriolo

Venerdì 3 luglio a Castelceriolo verrà ricordato don Walter Fiocchi,  prematuramente scomparso un anno fa.
La serata inizierà alle ore 19,00 con la Santa Messa nella “sua” chiesa di San Giorgio. seguirà un apericena nei locali adiacenti alla  chiesa,e poi ci sarà la presentazione del libro “Io sono di parte”, Si tratta del primo volume  di una  collana che si chiamerà “Dalla parte del Vangelo”che, a cura de  “L’ulivo e il libro”, l’associazione fondata da Don Walter che si propone di pubblicare in una serie di volumi   tutti gli scritti di don Walter, prete, giornalista, uomo di cultura venerdì 3 luglio a Castelceriolo verrà ricordato Don  Walter Fiocchi,  prematuramente scomparso un anno fa.
La serata inizierà alle ore 19,00 con la Santa Messa nella “sua” chiesa di San Giorgio. seguirà un apericena nei locali adiacenti alla  chiesa,e poi ci sarà la presentazione del libro   “Io sono di parte”, Si tratta del primo volume  di una  collana che si chiamerà “Dalla parte del Vangelo”che, a cura de  “L’ulivo e il libro”, l’associazione fondata da Don Walter che si propone di pubblicare in una serie di volumi   tutti gli scritti di don Walter, prete, giornalista, uomo di cultura.

Don Walter, un anno dopo

Domenicale Agostino Pietrasanta

fiocchi_1

Dal 6 luglio 2014, don Walter, fisicamente, ci ha lasciati; inutile aggiungere che non ci ha abbandonati il suo esempio ed il suo magistero spirituale. Interveniamo con qualche giorno di anticipo, rispetto all’anniversario, per sottolineare l’iniziativa prevista per venerdì prossimo 3 luglio. A Castelceriolo, alle 19 sarà celebrata l’Eucarestia e, dopo un’ apericena sarà presentato, alle 21, presso il salone parrocchiale, un progetto di pubblicazioni di scritti, in maggior parte inediti, del nostro indimenticabile amico; si pensa ad una collana da titolo complessivo “dalla parte del Vangelo”, suggerito dalle stesse indicazioni dell’autore: quando gli si opponeva la sua radicalità partigiana su molti degli argomenti che trattava, lui rispondeva: “sono dalla parte del Vangelo”. Continua a leggere