Multifariam multisque modis…

Gian Piero Armano

par

E’ stato presentato due mesi or sono presso l’Associazione “Cultura e Sviluppo” in Alessandria, un docu-film dal titolo “I ribelli del Roverno” nell’ambito di una serata che invitava a conoscere e a riflettere il tema “Le scelte della Resistenza” che il prof. Bruno Maida ha sviluppato con approfondita chiarezza. L’iniziativa della conferenza e del docu-film era fnalizzata ad allargare il concetto di Resistenza, sedimentato nell’immaginario collettivo che troppo spesso ha identificato la Resistenza con l’azione armata compiuta dalla minoranza dei partigiani in possesso di un’arma o appartenenti a qualche gruppo politico particolare, a scapito della considerazione e della valorizzazione di tutti quegli italiani che parteciparono, in modi diversi ma non meno importanti, alla rivolta morale e politica che fu nel suo insieme l’esperienza resistenziale. Continua a leggere

Due milioni per l’autosufficienza

Domenicale Agostino Pietrasanta

berlaGran brutta faccenda per i “fondatori” dei principi non negoziabili, perché siamo al trionfo del più scandaloso relativismo: parola di Corte di Cassazione! E così succede che la stessa espressione di autosufficienza si possa riferire sia ad una cifra inferiore ai 500 (cinquecento euro al mese), pensione percepita da innocui cittadini, sia ad una cifra di 2.000.000 (due milioni di euro al mese) percepiti, come assegno del marito, dalla compagna, moglie o ex moglie di Silvio Berlusconi. Continua a leggere

Torino, maggio 1967: Jonas Mekas all’Unione Culturale. “NEW AMERICAN CINEMA GROUP EXPOSITION”: 50 ANNI

Con le iniziative rievocanti della Fondazione Prada e della stessa Unione

Nuccio Lodato

jm[ Per tutto aprile presso la Fondazione Prada la rassegna di film sperimentali The New American Cinema Torino 1967. Curato da Germano Celant, il progetto ricostruisce New American Cinema Group Exposition, il festival organizzato a Torino nel 1967 e dedicato al gruppo di giovani cineasti d’avanguardia riuniti sotto la sigla NACG (New American Cinema Group).La rassegna fu ideata dal teorico Jonas Mekas, sostenitore fin dal 1955 di una concezione artistica di cinema e creatore di film “rozzi, mal confezionati, ma vivi”.
Continua a leggere

Criticità delle famiglie omogenitoriali

Mauro Fornaro

81220.jpg

Le famiglie omogenitoriali sono una realtà di fatto. Le coppie omosessuali si stimano in Italia essere l’1% di tutte le coppie. Di esse almeno una su dieci ha figli, avuti da pregresse relazioni eterosessuali o nati nell’ambito della relazione di coppia: per quanto numericamente esigue, le famiglie omogenitoriali sono però destinate a crescere a seguito del riconoscimento giuridico del matrimonio omosessuale, o di forme di unione assimilabili, in un crescente numero di Paesi occidentali. Continua a leggere

E’ il tempo che hai impiegato per la tua rosa che rende la tua rosa importante

Andrea Zoanni

carSono molte le domande che germogliano nella mente dopo aver partecipato ad un convegno come quello del 12 maggio nella Casa Circondariale di Pavia. Il titolo: “Esecuzione della pena: destino infausto, libera scelta incauta o persecuzione sociale. La salute mentale come chiave di lettura” lascia il campo aperto a qualunque via si desideri percorrere, per convinzione o per sperimentazione, facendo sorgere la prima quaestio che ci interroga sul maggiore bisogno oggi di profeti, o di testimoni. Continua a leggere