La schiuma

Marco Ciani

Immagine correlata

Mai come in questo periodo ho percepito nel consorzio umano l’assenza di un sentimento di simpatia nei confronti del prossimo, si tratti del vicino di casa o del migrante sbarcato in Italia dopo una perigliosa traversata del Mediterraneo.

Non c’è niente da fare. Risentimento e ostilità percorrono il pianeta, tanto da rendere terribilmente profetiche le parole di Emil Cioran «Qualunque sia la grande città dove il caso mi porta, mi meraviglio che non vi si scatenino tutti i giorni sommosse, massacri, una carneficina inaudita, un disordine da fine del mondo» (Storia e Utopia, 1960). Continua a leggere

Annunci

Matteo/ Masaniello all’attacco delle radici cristiane

Domenicale Agostino Pietrasanta

Risultati immagini per maglia rossa BIMBI MORTI

Franklin D. Roosevelt, nell’estate del 1938 (ottant’anni giusti, giusti!) convocò ad Evian in Francia (la civile, ordinata e…pulita Svizzera aveva rifiutato ospitalità) una conferenza per trattare dei problemi degli Ebrei profughi dalla Germania, in fuga dalle persecuzioni dei diritti civili e dai pericoli loro derivanti dalle politiche razziali. Vi parteciparono organizzazioni, anche di volontariato, di ventidue Paesi. La conferenza non si accordò neppure per una condanna delle leggi di Norimberga e Hitler fece buon gioco alla sua propaganda. Continua a leggere

Quieora: la sinistra DC a Casale Monferrato (sesta parte)

Carlo Baviera

Immagine correlata

quieora 02Il secondo anno di pubblicazione di Quieora (1970) si apriva con la prospettiva delle elezioni regionali e provinciali che si sarebbero tenute nella primavera. Dopo diverse discussioni e l’aver soppesato pro e contro, anche a Casale Monferrato si decise lo scioglimento del Consiglio comunale e andare alle elezioni anticipate. I numeri del mensile di questo periodo (dal 10 al 14) non possono non tenerne conto; così come le riunioni di partito, di cui si da conto sul ciclostilato. Riunioni le quali hanno prevalentemente questo argomento all’ordine del giorno (coalizione futura, commissione elettorale, liste di candidati, programmi, candidature casalesi per la Provincia). Continua a leggere

Esiti risorgimentali nel pensiero di Papa Giovanni

Domenicale Agostino Pietrasanta

Risultati immagini per Giovanni XXIII

Non lascio trascorrere il mese di giugno senza un richiamo a Giovanni XXIII; nel corso di tal mese, cinquantacinque anni fa, quel grande papa lasciò la vita terrena, mentre cinque anni prima, sessant’anni fa (a ottobre) era diventato pontefice. Lo faccio però senza omologarmi ad interventi di biografia, ma rifacendomi ad un suo discorso, tanto dimenticato quanto rilevante per chiarire il processo di un pensiero che Giovanni maturò circa il compimento del moto risorgimentale italiano e la fine del potere temporale. Continua a leggere

Se il Ministro dell’Interno diventa Ministro di Polizia; qualcosa non torna

Carlo Baviera

I fatti risalgono all’inizio di giugno, e tutti li ricordiamo bene: poco più di 600 persone in cerca di salvezza e tranquillità, imbarcate dalla nave Aquarius divenuti “ostaggi” delle prove muscolari del nuovo Governo sul tema migrazioni. E poi, finalmente, accolti dalla Spagna del nuovo Governo socialista, il quale compie un atto di distensione e di buon senso.

Continua a leggere

Siamo la pista più bella del mondo

Qui Alessandria  Dario Fornaro

Risultati immagini per pista ciclopedonale spinetta marengo

La pista alessandrina evocata nel titolo (che evoca a sua volta la bella canzone di Celentano & Mori) nasce in alta politica, prosegue nella “riffa” dei  bonus , deraglia, pro quota, nel teatrino dell’assurdo e, con questi ascendenti, si presenta ai nastri di partenza.

Nel 2015 il PD a trazione renziana se la dà ancora, nella conta dei voti, da “gioiosa macchina da guerra”, ma elezioni ed elettorato cominciano a inviare segnali di instabilità/imprevedibilità sia sul versante destrorso che su quello pentastellato. Continua a leggere

Ciao Giovanni… e grazie!

Gian Piero Armano

carp

Qualcuno ha detto che sono pochi i giusti che reggono le sorti del mondo o, almeno, sostengono una cerchia di amici, compagni di avventura per costruire qualcosa di giusto e di buono. Uno di questi giusti è stato Giovanni Carpenè il quale, dopo varie esperienze vissute in Italia e in Belgio, è stato il punto di riferimento di tanti contatti attivi nel mondo operaio e sindacale di Alessandria. Continua a leggere