Elogio della Val Borbera

Elvio Bombonato

Immagine correlata

Nella mia ricerca dell’Italia che non c’è più o che va scomparendo, non poteva mancare il convinto elogio della Val Borbera e dei suoi abitanti.

A un’ora di auto da Alessandria (prima di Serravalle si prenda l’autostrada uscendo a Vignole: pedaggio 40 cent), oppure utilizzando le efficienti Autolinee Val Borbera linea Cabella-Novi, esiste un paradiso incontaminato: la Val Borbera, col torrente omonimo di 38 km, celebre per le “Strette”: 10 km di gola a picco (una forra pascoliana profonda 100 metri), con anse e meandri, dove si fa il bagno, siccità permettendo. Continua a leggere