Lorenzo Milani… 50 anni dopo!

Gian Piero Armano

1460700840-o-don-milani-facebook.jpg

“Credente, innamorato della Chiesa anche se ferito, ed educatore appassionato”: con queste poche parole papa Francesco ha voluto ricordare il prete Lorenzo Milani a 50 anni dalla sua morte. Poche parole, ma che rendono giustizia ad un uomo di fede e di coraggioso impegno civile e sociale, quale è stato Lorenzo Milani, nonostante che, ancora oggi, ci sia qualcuno dentro e fuori la Chiesa che tenta di minimizzare l’ostracismo di parte della gerarchia cattolica nei suoi confronti e che tenta di edulcorare l’esilio al quale il priore è stato punito mandandolo in un paese sperduto sulle colline del Mugello, a Barbiana. Continua a leggere

Annunci

Da Montesole a Barbiana

Domenicale Agostino Pietrasanta

midoUna breve vacanza, due giorni, mi ha indirizzato sulle alture di Marzabotto, a Casaglia di Montesole, dove si è consumato uno degli eccidi più efferati della seconda guerra mondiale;  nella località, le popolazioni civili tra la fine di settembre ed i primi di ottobre del 1944, sono state massacrate da una ferocia inaudita, la ferocia della guerra totale. Ci sono ancora le mura e l’altare della Chiesa in cui, ucciso il parroco, le SS hanno rinchiuso anche i bambini, prima di esplodere alcune bombe e dare il segnale della carneficina; altri furono condotti nel cimitero e fucilati con raffiche ad altezza di bambino per colpire tutte le vittime. Continua a leggere

Don Milani per un’indicazione

Domenicale Agostino Pietrasanta

milNon voglio cedere alla tentazione; e sarebbe quella di riprendere il tema della fiscalità insostenibile. Ora che di tagli alla spesa non ne vogliono parlare; ora che hanno inteso che chi guadagna ottocento euro di pensione non pagherà la Tares, si acconciano a spremere ancora con la tassazione indiretta e lo fanno sulle bollette della luce, là dove non c’è santo che tenga: o paghi o ti tagliano l’erogazione della corrente. Complimenti, una trovata geniale! Continua a leggere