Giovanni Bianchi: Credente pensante, umile, appassionato

Carlo Baviera

Risultati immagini per giovanni bianchi acli

Un altro pezzo del puzzle che compone la fotografia del cattolicesimo democratico e sociale degli ultimi decenni se ne è andato a ricomporre il mosaico che rende gloria al Padre Celeste in quella che è la vita nuova. Giovanni Bianchi avrà riabbracciato altri tasselli del mosaico quali Ardigò, Scoppola, Pedrazzi, Martinazzoli, Granelli, e i suoi predecessori Presidenti delle ACLI. Continua a leggere

In memoria di Giovanni Bianchi da Sesto San Giovanni

Andrea Zoanni

Risultati immagini per giovanni bianchi
Vi sono delle azioni che si desidera compiere per ricordare una persona, lasciandole nel tempo e nello spazio affinché qualcuno le possa raccogliere. Quando si tratta di scrivere non si deve cadere nella retorica fine a se stessa, ma non penso di correre questo rischio ricordando il Giovanni Bianchi da Sesto San Giovanni. Il 25 luglio si sono svolti i funerali, nelle vicinanze di casa sua, una cerimonia sobria e toccante, proprio come era lui.
Continua a leggere

Jus soli e sintomo di un’irrilevanza

Domenicale Agostino Pietrasanta

Risultati immagini per gentiloni ius soli

Un’altra ritirata del governo, un altro fallimento sul versante delle riforme. Il premier Gentiloni, constatata l’impossibilità di portare a termine positivamente il dibattito sulle norme di cittadinanza e di una loro approvazione, ha sospeso i relativi lavori parlamentari al Senato; norme che vi giacciono dal 2015, quando vi furono trasmesse dalla Camera dei Deputati. Continua a leggere

Si riparte!

Carlo Baviera

cq5dam.web.1280.1280.jpeg

Qualche settimana fa leggevo un post dell’amico ex parlamentare Giorgio Merlo in cui comunicava che “Sto per finire un libro, rapido e snello, dove pongo sostanzialmente una domanda. E cioe’, sino a quando i cattolici democratici si sentiranno politicamente orfani? Cioè senza una “casa politica”? Sono curioso di vedere che reazioni innescherà quella domanda. Ovviamente in quel “mondo” culturale, sociale e politico”. Conoscendo Giorgio immagino che il suo desiderio non sia tanto di ripristinare un contenitore unico per i cattolici democratici in politica (il termine, si è già ripetuto tante volte, lo usiamo per definire una cultura e una presenza che si è storicamente realizzata in passato, e non perché il cattolicesimo, la fede, la Chiesa debbano vedersi applicati aggettivi riferiti alla politica), quanto sollecitare coloro che ne hanno le capacità e la forza a riprendere una iniziativa significativa Continua a leggere

Come un fiume carsico

Carlo Baviera

dims.jpg

Le vicende politiche degli ultimi mesi: referendum costituzionale, crisi di Governo, dimissioni di Renzi da Segretario del PD, scissione di parte delle sinistre piddine e nascita di nuovi movimenti-partiti progressisti, hanno ridato fiato a identità, slogan, e spirito di sinistra. Gli urrà e/o le critiche sono tutte rivolte a questa voglia di “tornare” alle certezze di chi si batte per il popolo, i lavoratori, e gli esclusi; e di farlo in modo chiaro.

Lascio da parte questi aspetti per addentrarmi in un altro settore, perché anche nel cosiddetto cattolicesimo politico è ripreso il dibattito (e a volte nuova speranza e protagonismo) proprio a seguito delle vicende surrichiamate, anche a seguito di quella che si prospettava come nuova legge elettorale (non sappiamo ancora quale e come potrà essere dopo l’ultimo scivolone). Continua a leggere

Ricomporre il puzzle

Il punto  Carlo Baviera

Risultati immagini per en marche

Da tempo sarebbe utile cercare di ricomporre il puzzle dei partiti (e la cosa vale anche a destra) per evitare la continua nascita e morte di movimenti nuovi, la costituzione di cartelli elettorali che si sciolgono dopo le elezioni. E il tutto al netto della novità Macron/En Marche, nuova tentazione per le sponde nostrane. Continua a leggere

La laicità del cattolicesimo democratico

Domenicale Agostino Pietrasanta

sturzo_moro_mattarella

Tutti i significativi contributi ideali, ed anche quelli di cultura politica, hanno sempre un loro precipitato storico e propongono in genere una loro coniugazione diversa, in tempi diversi. Mi è capitato in almeno tre occasioni, e negli ultimi mesi, di confrontarmi con personaggi presenti nella vita pubblica di ieri e di oggi, e tuttavia non protagonisti perché dimessi e cauti, ben attenti a non cavalcare le pericolose derive delle reazioni urlate alle difficoltà, purtroppo reali del tempo che ci è dato di vivere. Continua a leggere