Una nuova rubrica

Carlo Baviera

PuntoaCapo

La storiografia si concentra ultimamente, pur senza dimenticare la grande storia e i grandi eventi che la caratterizzano, anche sulle storie locali, su aspetti legati ad esperienze di gruppi e personaggi periferici. E questa attenzione è frutto della necessità di approfondire e capire meglio le vicende più generali, come queste siano state recepite e condivise in provincia, e come dai territori potessero arrivare sollecitazioni o critiche o sostegni a quanto si andava sviluppando a livello nazionale o regionale. Così è anche riguardo alla Democrazia Cristiana e alle sue correnti di pensiero. Continua a leggere

Annunci

La politica come orientamento al Bene Comune

Qui Alessandria  Dario Fornaro

pgE così anche il “quartetto magico” si è ricomposto nell’orizzonte ultramondano dell’affettuoso  ricordo. Piero Genovese, scomparso in questi giorni, ha raggiunto Riccardo Coppo, Paolo Ferraris, e Riccardo Triglia coi quali ha contrassegnato una lunga – e ormai possiamo dire irripetibile – stagione di comune impegno politico ispirato, nella dimensione vivificante delle comunità locali, ai modi e al valori dei cattolici democratici d’alto lignaggio.

Ora, anche per  Genovese l’afflato biografico degli amici potrà, come già per i “colleghi” che lo hanno preceduto, ricostruire e documentare i percorsi e le tracce che da Valenza, via Alessandria, lo hanno condotto alle alte responsabilità regionali, percorsi forse un po’ offuscati dagli ultimi anni di vita ritirata per la salute claudicante. Continua a leggere

Il cattolicesimo democratico esiste in natura (ed è stato applicato)

Carlo Baviera

Si parla in più occasioni, recentemente, di cattolicesimo democratico. Cose, in genere, rinchiuse in Convegni o ricordi lontani. Ormai sembra, il cattolicesimo democratico, un’anticaglia da riporre nelle cassapanche della storia. O al più una bella avventura esaurita per sempre e da raccontare, come le favole, prima di addormentarsi. Continua a leggere

Giorgio La Pira, utopia politica dell’Evangelo

Agostino Pietrasanta

Immagine correlata

(Domenica scorsa, qualcuno ha ricordato il quarantesimo anniversario della morte di Giorgio La Pira (5 novembre 1977); con l’occasione si è conclusa la fase diocesana della causa di canonizzazione ed è stata consegnata la “positio” alla Congregazione per le cause dei santi. Si spera che presto, anche i politici italiani abbiano un loro protettore nazionale. Per ora devono ricorrere a Tommaso Moro che certamente non stona. Ap.)

Nell’estate del 1945, a due mesi dalla fine del conflitto mondiale, Giorgio La Pira raccoglieva alcuni suoi scritti sotto il titolo “La nostra vocazione sociale”; in uno di essi si delineano le ragioni di una scelta e di una presenza. Continua a leggere

Identità rimossa di cattolici in politica

Domenicale Agostino Pietrasanta

stu

Scontato un impossibile percorso per la ricompattazione della presenza cattolica nella costruzione della città dell’uomo, residuano alcuni gruppi che non solo richiamano la validità attuale di alcuni principi di valore, ma ne cercano le conseguenti vie di realizzazione. Non mancano neppure interventi autorevoli di quotidiani laici che si interrogano sulle prospettive ancora aperte per i cattolici e, con sempre maggiore frequenza, indicano nella Chiesa una risorsa possibile. Continua a leggere

Contaminazione virtuosa per il cattolicesimo democratico

Domenicale Agostino Pietrasanta

Uso l’espressione nel significato proprio che le viene assegnato in campo letterario. Lo faccio dopo che interventi autorevoli da parte di Bassetti (presidente della CEI) e Parolin (segretario di Stato vaticano) hanno invitato i cattolici ad un diverso e più incisivo protagonismo in politica; e lo faccio perché, anche grazie a tali inteventi, si è sviluppato in materia, un acceso dibattito promosso da gruppi impegnati a promuovere un contributo condiviso nella costruzione della città dell’uomo. Continua a leggere

Giovanni Bianchi: Credente pensante, umile, appassionato

Carlo Baviera

Risultati immagini per giovanni bianchi acli

Un altro pezzo del puzzle che compone la fotografia del cattolicesimo democratico e sociale degli ultimi decenni se ne è andato a ricomporre il mosaico che rende gloria al Padre Celeste in quella che è la vita nuova. Giovanni Bianchi avrà riabbracciato altri tasselli del mosaico quali Ardigò, Scoppola, Pedrazzi, Martinazzoli, Granelli, e i suoi predecessori Presidenti delle ACLI. Continua a leggere