Un critico amico di Alessandria, a quattordici anni dalla scomparsa. Lo sguardo polivalente di Alberto Farassino

Nuccio Lodato

Risultati immagini per alberto farassino

Il mondo della critica cinematografica italiana, che non fruisce di una memoria più lunga di quanto non ne metta purtroppo in luce, più in generale, il nostro paese nel suo insieme, tende un po’ a dimenticarsi, tra mille altre cose, anche dell’importanza del contributo offerto dal “colletivo Cinegramma” tra la fine degli anni Sessanta e l’inizio dei Settanta. Lo ha descritto bene uno dei suoi quattro antichi componenti, il mio compagno di università Tatti Sanguineti, intervistato da Anna Bandettini per “la Repubblica” il 3 marzo 2004, a un anno esatto dalla scomparsa di Alberto Farassino, in occasione dell’uscita dei suoi postumi Scritti strabici da lui curato Continua a leggere