Lo Stato ebraico

Domenicale Agostino Pietrasanta

Risultati immagini per israele netanyahu ebraismo

Di fatto non cambierà nulla. Israeliani e Palestinesi continueranno a odiarsi con reciproco impegno. I primi, la nazione del popolo, prima eletto poi perfido (a sentire la tradizione ecclesiastica appena superata), penseranno alla pace solo dopo aver buttato a mare l’ultimo Palestinese (parola di Ehud Olmert, da me direttamente captata), i secondi, i Palestinesi mentiranno spudoratamente ogni volta che parleranno di esistenza di due Stati in un territorio. Continua a leggere

Annunci

Per una possibile ricomposizione di una presenza di cattolici in politica

Domenicale Agostino Pietrasanta

Risultati immagini per chiesa cattolica

Saranno stati i ripetuti richiami del presidente della CEI (Conferenza Episcopale Italiana), saranno state le convulsioni di una politica abbandonata alla rissa tra le fazioni, saranno stati i contraccolpi di una invereconda serie di promesse irrealizzabili, sarà stata l’afasia ormai scandalosa delle forze social/riformiste della tradizione nazionale, saranno altre indecifrabili ragioni, sta di fatto che, da giorni, si fa nutrito e stringente un dibattito fra cattolici sensibili alla vita pubblica. Continua a leggere

Matteo/ Masaniello all’attacco delle radici cristiane

Domenicale Agostino Pietrasanta

Risultati immagini per maglia rossa BIMBI MORTI

Franklin D. Roosevelt, nell’estate del 1938 (ottant’anni giusti, giusti!) convocò ad Evian in Francia (la civile, ordinata e…pulita Svizzera aveva rifiutato ospitalità) una conferenza per trattare dei problemi degli Ebrei profughi dalla Germania, in fuga dalle persecuzioni dei diritti civili e dai pericoli loro derivanti dalle politiche razziali. Vi parteciparono organizzazioni, anche di volontariato, di ventidue Paesi. La conferenza non si accordò neppure per una condanna delle leggi di Norimberga e Hitler fece buon gioco alla sua propaganda. Continua a leggere

Esiti risorgimentali nel pensiero di Papa Giovanni

Domenicale Agostino Pietrasanta

Risultati immagini per Giovanni XXIII

Non lascio trascorrere il mese di giugno senza un richiamo a Giovanni XXIII; nel corso di tal mese, cinquantacinque anni fa, quel grande papa lasciò la vita terrena, mentre cinque anni prima, sessant’anni fa (a ottobre) era diventato pontefice. Lo faccio però senza omologarmi ad interventi di biografia, ma rifacendomi ad un suo discorso, tanto dimenticato quanto rilevante per chiarire il processo di un pensiero che Giovanni maturò circa il compimento del moto risorgimentale italiano e la fine del potere temporale. Continua a leggere

Decalogo per il riposo

Domenicale Agostino Pietrasanta

Sono disorientato e mi chiedo se l’unico problema sul tappeto sia quello, sia pure, fondamentale, dei processi migratori. La confusione esige riposo, ma senza rinunciare alla mia nota domenicale; di conseguenza scelgo di elencare a mò di decalogo, alcuni semplici titoli, numerandoli da uno a dieci.

Continua a leggere

Il dramma rimosso di Asia Bibi

Domenicale Agostino Pietrasanta

Risultati immagini per asia bibi

Sono tremiladuecentoottantaquattro giorni (3284) e dunque nove anni che Asia Naurin Bibi si trova reclusa in un carcere pakistano, accusata di blasfemia dal momento che gli viene imputato il delitto di aver offeso Maometto. Ci è già successo di farne cenno, ma il procrastinarsi incredibile della situazione e la ricorrenza, nonché la rimozione del caso e il silenzio dell’Occidente tanto “illuminista” quanto “cristiano” ci suggeriscono poche considerazioni. Continua a leggere

Le insofferenze di Matteo

Domenicale Agostino Pietrasanta

Risultati immagini per matteo salvini

Presumo che anche la maggior parte di coloro che non condividono la mia fede conoscano la Parabola del Samaritano, riportata nel capitolo dieci del Vangelo di Luca. Un uomo, mentre scendeva da Gerusalemme a Gerico, malmenato e derubato dai briganti fu lasciato sul ciglio della strada mezzo morto. Lo vide un sacerdote mentre tornava dal servizio al tempio, poi lo vide un levita, ma entrambi passarono oltre, passò un samaritano, considerato un escluso dalla comunità, secondo i pareri dei farisei simbolo dell’aristocrazia giudaica, e si fermò. Lo soccorse e lo fece ricoverare ed assistere. Continua a leggere