La cultura non si mangia ma va in malora

Domenicale Agostino Pietrasanta

Risultati immagini per santa croce

La tragedia più devastante è sempre la vita di una persona; e ieri, dopo il crollo di un capitello (“peduccio”) nella basilica di S. Croce a Firenze, un turista colpito dalla caduta, ci ha rimesso la vita. Tanto basterebbe per accompagnare la notizia con rispettoso silenzio, ma qualche considerazione mi sarà permessa. Potrei completare la mia nota settimanale proponendo un elenco delle rovinose condizioni di tanto patrimonio artistico della nazione: da Pompei, ad Acireale, alla basilica di Loreto, alla reggia di Caserta si darebbe la stura ad un’elencazione impietosa per un Paese che possiede un tesoro d’arte abbandonato, almeno in parte cospicua. Continua a leggere

Annunci

Dal dire al fare: nel Monferrato a… Caccia di Moncalvi!

Nuccio Lodato

(Il numero 167 (settembre-ottobre) in edicola del bimestrale vogherese di cultura e turismo “Oltre” è caratterizzato da un corposo “Primo piano” dedicato all’opera pittorica di Guglielmo Caccia detto il Moncalvo e della figlia suor Orsola Maddalena, con articoli di Manuela Bonadeo e Lia Giachero, corredati da un apparato documentario introduttivo curato da chi scrive. Ad esso si rimanda l’eventuale lettore desideroso di ulteriori dettagli e approfondimenti (www.oltre.eu). NL) Continua a leggere

Il primo allievo di Adelio Ferrero: “un tal Quaresima…”

Nuccio Lodato

mim

(E’ in libreria, edito da  Mimesis, Wer ist Leonardo? Da Caligari al cinema senza nomi: un corposo volume nel quale un numerosissimo gruppo di colleghi, amici e allievi italiani e di numerosi altri paesi hanno voluto salutare auguralmente, con altrettanti scritti, Leonardo Quaresima, professore ordinario di Storia del cinema presso le Università di Udine e Bologna, in occasione del suo settantesimo compleanno. Continua a leggere

Romanzi criminali, film, tv e il TTP Netflix del cinema

Nuccio Lodato

Risultati immagini per A Shot in the Dark bergamo

E’ in corso di svolgimento a Bergamo, da giovedì 22 a mercoledì 27, il festival cinematografico A Shot in the Dark, organizzato presso l’Auditorium di piazza della Libertà dalla Lab 80 Film e dalla Federazione Italiana Cineforum, nel quadro del suo 65° Consiglio Federale. E’ compreso in tale ambito il 28° convegno di studi “Vedere e studiare cinema”, dal tema Il giallo tra cinema, cultura e fumetto. Questa la sintesi di una delle nove relazioni presentate, col titolo: «Persona informata sui fatti»: da  De Cataldo alle mafie capitali (www.cineforum-fic.com, www.lab80.it). Continua a leggere

E Dio li creò maschio e femmina… E’ davvero così?

Mauro Fornaro

Domenica scorsa è apparso su La Stampa un lungo articolo di Enzo Bianchi, fondatore della Comunità di Bose: trattasi di una sintesi della lezione magistrale da lui tenuta al Festivalfilosofia di Modena col titolo “Maschio e femmina Dio li creò”. Il giornale dal canto suo titola l’articolo in prima pagina “Maschio e femmina secondo la Genesi” e prosegue all’interno con un’intera pagina (la  20 e inizio pagina 21), abbellita dalla riproduzione a colori del famoso quadro di Brueghel, Il giardino dell’Eden. Continua a leggere

La fine dei padri. Da Bauman alle “nuove famiglie” di sole donne

Mauro Fornaro

Risultati immagini per padri

Con linguaggio più da guru che non da sociologo positivo Zygmunt Bauman, in un brano apparso su Avvenire del 5 settembre u.s. (tratto dal recente volume Elogio della letteratura, editore Einaudi, che riporta il dialogo con Riccardo Mazzeo), accenna alla figura del padre. La redazione di Avvenire ne fa occasione per una roboante intitolazione, “Che ne è dei padri?”, alla quale fa seguire la breve sintesi introduttiva: “In un Occidente che nega il Dio onnisciente e onnipotente si dissolve anche la figura paterna. Ma i surrogati li offre il mercato”. Continua a leggere

Uguaglianza

Marco Ciani

Risultati immagini per uguaglianza

In questi giorni di ristoro dolomitico, tra un’escursione e una lettura al fresco delle montagne natie, mi è capitato di riflettere su un’idea antica quanto attualissima ma, in questo particolare frangente della storia, sostanzialmente espulsa dalle preoccupazioni dell’immaginario collettivo, prima ancora che dal dibattito politico.

Continua a leggere