Quieora: la sinistra DC a Casale Monferrato (seconda parte)

Carlo Baviera

Risultati immagini per 1968

quieora 02Si è già detto nella prima parte dell’approfondimento, relativo al ciclostilato politico Quieora, della prevalente provenienza dall’associazionismo cattolico di quanti ne erano i promotori. E come, in quegli anni di fermento provocato dal Concilio e in seguito all’esplodere del sessantotto, avesse proiettato in prima linea anche nella città di Casale Monferrato questo mondo associativo, a causa di una realtà giovanile molto attiva e intellettualmente vivace, nella richiesta di riforme e di partecipazione alla costruzione della società. Continua a leggere

Annunci

Anna

Nuccio Lodato

Indicibilmente triste, il sapere diventato orfano.
Elias Canetti, “Il libro contro la morte”

TRIP

Nel 1983 il Natale era caduto di domenica. Per terra c’era la neve.Ma già quella prima, il 18, il giardino del laghetto dei cigni ad Alessandria appariva stracarico dell’abbondante precipitazione dei giorni precedenti. La si scorgeva dalle finestre del salone al primo (o secondo?) piano in cui, all’epoca, era ospitata la biblioteca del Teatro Comunale, ricca di fresco del Fondo Adelio Ferrero, che sarebbe andato imperdonabilmente distrutto nella catastrofe amiantifera impunita del 2010. Continua a leggere

Quieora: la sinistra DC a Casale Monferrato (prima parte)

Carlo Baviera

Risultati immagini per casale monferrato

quieora 02Dopo aver terminato la lunga serie di contributi con i quali si è riproposta sinteticamente la “vita” politico-editoriale del periodico della Sinistra DC in provincia di Alessandria (Punto a capo), passiamo ad esaminare ciò che ha rappresentato, per Casale Monferrato e all’interno della vicenda politica a cavallo degli anni sessanta/settanta, un altro periodico: Quieora. Continua a leggere

Una pubblicazione politica locale: QUIEORA

Carlo Baviera

quieora 01

Dopo aver sinteticamente riproposto, in dieci puntate, la storia di un bollettino politico della sinistra democristiana provinciale alessandrina, <Punto a capo>, si intende ora presentare una pubblicazione locale (legata al Monferrato e soprattutto alla città di Casale Monferrato), sempre promosso dal gruppo della sinistra democristiana: <Quieora>. Continua a leggere

Opportunità in transito

Qui Alessandria  Angelo Marinoni

am.png

La recente notizia del varo del piano industriale di AMAG mobilità e la contestuale conferma di un suo buon andamento economico rivela quanto felice sia stata la politica della passata Amministrazione Comunale sul delicato tema delle società partecipate.

Non solo non era scontata la riuscita dell’operazione di salvataggio e di rilancio di quello che è diventato il sistema AMAG, ma non era nemmeno scontato che la nuova Amag Mobilità a maggioranza privata divenisse da subito così promettente e potesse incoraggiare politiche della mobilità sostenibile al varo del suo primo vero piano industriale. Continua a leggere

Don Mario Varni, testimone e guida in Val Curone

Domenicale Agostino Pietrasanta

fc

A Fabbrica lo incontrai un’ultima volta, il giorno dei Santi; mi aveva sempre accolto con cordialità, ma in quel giorno, anche con affettuosa amicizia. Con un braccio sulla mia spalla, e davanti alla Pieve, mi invitò ad ammirare la valle, sotto l’abitato e verso le cime sopra di noi. Ebbi l’impressione che don Mario volesse raccogliere in un abbraccio affettuoso tutti i luoghi della sua missione sacerdotale, trascorsa in val Curone per quasi cinquanta dei suoi sessantadue anni di ordinazione: un commosso patriarca attaccato alla sua terra di elezione. Continua a leggere

A proposito di “in un’ora sola ti vorrei”

Angelo Marinoni

La recente vicenda della raccolta firme promossa da Edicola Signorelli “in un’ora sola ti vorrei” svettante sul sito del Comune di Alessandria che richiede non ho capito a chi un treno diretto per Milano che ci metta un’ora impone una riflessione e qualche dato per capire cosa sia in realtà una proposta e cosa una serie di desiderata un poco confusi.

Premesso che non posso che solidarizzare con chi rivendica maggiore e migliore servizio ferroviario credo, però, sia cosa utile mettere ordine nei numeri che detti senza ordine non sono dati. Continua a leggere