Ritorno a Bose

Domenicale Agostino Pietrasanta

bose

Lo Staff di Appunti Alessandrini con alcuni suoi collaboratori, lettori ed amici, ritorna, come ogni anno a maggio, a fare visita per un breve incontro spirituale, presso la Comunità monastica di Bose. La Comunità ha sede per l’appunto nella frazione suddetta, nel comune di Magnano (Biella) ed è formata da religiosi di ambo i sessi, provenienti da varie Chiese cristiane. Nata nel giorno conclusivo del Concilio Vaticano II (8 dicembre 1965), intende promuovere, secondo lo spirito conciliare, il processo ecumenico, con testimonianza concreta in atto, indipendentemente, ma sempre nel rispetto, dell’interessante dibattito teologico, oggi posto in essere. La composizione, fatta attualmente di ottantacinque persone, in prevalenza cattoliche, annovera tuttavia alcune presenze ortodosse e protestanti, accompagnate da cinque sacerdoti ed un pastore anch’essi monaci. Nel tempo si sono formate alcune realtà monastiche, dipendenti da Bose, in alcune altre località. L’appuntamento di quest’anno è previsto per sabato 6 maggio.

Faccio seguire alcune brevi considerazioni sul significato dell’incontro e del programma della giornata che riporto in calce.

Intanto un richiamo alle origini ed alla ragion d’essere della nostra pubblicazione. Di ispirazione cristiana ed in particolare legata alla tradizione del cattolicesimo democratico, vuole tuttavia considerarsi aperta a contributi anche idealmente plurali, senza coinvolgere la Chiesa, quando esprime una posizione di parte, mai evitabile in politica ed in questioni di cultura e mediazione dialettica. Un luogo ecumenico viene ritenuto di indubbio richiamo.

Ancora. Il programma della giornata richiama argomenti che impattano direttamente o indirettamente con lo spirito e la realizzazione di Appunti Alessandrini (AP). Una meditazione, una preghera comunitaria ed un colloquio conviviale con i monaci costuiscono l’ossature dell’incontro. Quest’anno poi, l’argomento della conversazione sarà afforntato con Luciano Manicardi il nuovo priore che, da alcuni mesi, sostituisce il ben conosciuto Enzo Bianchi fondatore della Comunità ed avrà come tema “La menzogna”. Il richiamo appare particolarmente calzante, in un passaggio in cui, anche la stampa nazionale e testate ben più prestigiose della nostra non mancano di episodi devastanti per riprese e commenti impropri, non privi di vere e propie falsità, anche a carico di persone e gruppi impegnati magari in assoluto volontariato.

Infine viene riproposta la validità della “scelta religiosa” che, quando praticata, ha fatto il prestigio della Chiesa italiana nel dopo/Concilio; scelta religiosa che non significa fuga dal dibattito politico e sociale, ma rispetto dell’autonomia dell’autorità ecclesiastica dalle contese di parte. Anche su questo punto ogni testimonianza in contrario rispetto ad alcune indebite e surrettizie intromissioni non guasta.

***

Programma della giornata.

Ore 8. Partenza davanti alla Chiesa del Suffragio (pista)

Ore 10.30 (circa) relazione/meditazione di Luciano Manicardi sul tema “La menzogna”

Ore 12.30 Preghiera comunitaria nella Chiesa della Comunità

Ore 13 Pranzo e colloquio conviviale coi monaci.

Nel pomeriggio il ritorno avverrà secondo gli orari scelti dai partecipanti.

Per informazioni sui mezzi di viaggio e trasporto che saranno disponibili solo con macchine di alcuni partecipanti il contatto sollecito fa riferimento a Gian Carlo Mandrino Tel.0131442112; oppure cell.3386835876.

Ovviamente l’incontro è aperto a tutti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...