No limit?

Dario Fornaro

pre“Repubblica” del 13.4 dedica una pagina – sorprendente, almeno per me – alla contestazione frontale di un libro (“Bruciare tutto”) in uscita da Rizzoli. Contiene infatti un articolo di Michela Marzano – parlamentare e saggista di filosofia morale e politica – dal  titolo “La pedofilia  come salvezza – il romanzo inaccettabile di Walter Siti”, nel quale l’autrice si dissocia recisamente dal costume culturale (?) secondo cui il tramite artistico-letterario e il prodotto editoriale giustificano qualsiasi eccesso ideal-contenutistico e descrittivo del testo.

La sorpresa consiste nel fatto che la reprimenda della Marzano, usa a toni schietti, compaia su un foglio che del “tutto è permesso se non è vietato” ha fatto, negli anni, almeno nel campo latamente artistico, una bandiera al vento, senza remore di linguaggio e contorcimenti psichici. Si aggiunga che tanto la Marzano che il Siti appartengono alla “scuderia” di Repubblica e questa polemica interna, che probabilmente avrà seguiti, rimarca lo stile liberal del giornale.

Dove vuole arrivare, che cosa vuol comunicare il Siti attraverso una discesa agli inferi, del sacerdote e del piccolo protagonista, che è anche una sublimazione dell’istinto in salsa teologica?

“La letteratura ha d’altronde le spalle larghe e può sopportare quasi qualsiasi peso. Quasi.”. E sul “quasi” si delinea l’assunto critico della Marzano sul testo, del quale si riportano alcune citazioni che suggeriscono la chiave stilistica estremizzante del Siti attuale, già vincitore dello Strega 2013.

Parrebbe che l’autore si impegni a fondo: guardate di che cosa sono ora capace, in quali azzardi mi proietto! Compresa una stravagante dedica del volume: “All’ombra forte e ferita di don Lorenzo Milani”.

Il rinvio al testo integrale della Marzano è indispensabile, per non verbalizzarne improvvidamente i contenuti, compresa la chiusa, nella quale strattona il cinismo dell’operazione editoriale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...