Scissione a puntate

Roberto Cresta

dalDomenica 19 febbraio 2017 ho seguito quasi tutta la diretta TV dell’Assemblea Nazionale del Partito Democratico, che si apprestava a sancire o a scongiurare la scissione della sua parte sinistra.

L’ abbondanza sella retorica è stata esagerata: mozioni degli affetti, esortazioni all’unità di intenti, richiami ai valori del passato… di tutto e di più per strappare l’ applauso di una platea che non vedeva l’ ora di applaudire.

Non sono mancati i generici riferimenti ai pericoli della destra trumpista e lepenista, a quelli della presunta antipolitica grillina, nonché la condanna della globalizzazione degenerata nell’autoritarismo dei poteri forti…insomma una sommatoria di banalità, che messe tutte insieme hanno condito una marmellata dialettica durata dal mattino alla sera.

L’ unico che ha voluto farsi capire è stato Renzi al quale degli scissionisti non importa nulla per ovvi motivi: se perde qualcuno a sinistra l’eventuale danno elettorale non sarà significativo e potrà continuare a “comandare” come ha sempre desiderato utilizzando il partito come strumento per accedere al potere; altrimenti, nella malaugurata (per lui) ipotesi che il salasso di voti sia sensibilmente superiore al previsto, potrà dire che la responsabilità del danno sia imputabile ai fuorusciti.

Mi rendo conto che queste sono argomentazioni di basso profilo, ma sinceramente rispetto a quanto ho sentito non sono riuscito a trovare l’ispirazione per ragionamenti più nobili.

Nel pomeriggio della stessa infausta giornata si sono avvicendate le dichiarazioni a distanza degli scissionisti, che dopo qualche tira-e-molla hanno praticamente optato per una (eventuale) separazione a puntate…il che potrebbe voler dire che lo spettacolo continua e al momento non se ne intravede la fine.

Stremato da questa telenovela, mi sono reso conto tardivamente di avere perso del tempo…

Era meglio se andavo al mare…

Annunci

One thought on “Scissione a puntate

  1. Pingback: Consunzione | Appunti Alessandrini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...