Dare i numeri

Dario Fornaro

moNell’accezione popolare significa pronunciare parole, e tenere comportamenti, quantomeno bislacchi, spesso eccessivi nel tono e nei contenuti: non proprio un complimento per chi ne venga associato. Per fortuna nel “dare i numeri” si può anche scoprire un contenuto positivo, sia tecnico che culturale, degno di essere segnalato agli ambienti che dei numeri e delle statistiche cominciano abitualmente , e senza drammi, a farne a meno.

Dopo questa aulica premessa veniamo a noi. Nei giorni recenti di San Giusepe, e relativa Fiera, è uscito, compiegato al bisettimanale “Il Monferrato”, l’annuale fascicolo (magazine) dedicato all’economia del Casalese e dintorni. Si tratta di un’elegante rivista di 160 pagine che, sulla base di un consolidato approccio statistico-descrittivo (a marchio Beltrame) tiene sul proscenio l’economia casalese – allargata per l’occasione a Valenza e al polo Felizzano-Quattordio – ma evidenzia, sullo sfondo, i dati di livello geografico superiore (provincia, regione, Italia, etc.) di fenomeni, tipo demografia, redditi e finanza, che consentono uno zoom inverso dalla piccola alla grande dimensione.

In pari tempo, e sempre privilegiando l’ottica dei dati e dei fatti, una metà abbondante del fascicolo comprende schede di aziende industriali e panoramiche di vari settori produttivi zonali, coi loro successi e i loro problemi. Non si tratta di un catalogo onnicomprensivo (impossibile!) ma di una sorta di ampia “degustazione”, preparata e messa in tavola dallo “chef” di lungo corso Carlo Beltrame, secondo un “menu” sperimentato e implementato, dal 1993, sulla scorta di una vita al CeDRES, già glorioso Centro studi e documentazione della Provincia.

Di questo magazine – al quale rimando gli interessati ad un tipo di pubblicazione ormai inconsueta – credo di poter sottolineare l’intenzione certa e, come esito, una probabile quanto positiva ricaduta d’opinione.

L’intenzione è quella di mantenere, in campo politico e culturale locale, l’onore, lo stimolo e la funzione dei dati, dei numeri, attraverso i quali si percepisce realmente il contesto socio-economico e produttivo del territorio, nella sua evoluzione, nelle sue traversie  e nelle sue prospettive. Sembrerebbe uno scopo importante e consolidato; nella realtà sono ormai anni che perde peso e valore visto che il dibattito  politico e istituzionale tende vieppiù a privilegiare le “intuizioni di giornata”  (Goldoni direbbe le “spiritose invenzioni”) dei chiacchieroni seriali, rispetto al laborioso ragionamento sui dati. Lunga vita invece, se posso permettermi, alla resistente fiducia nella funzione civilizzatrice e moderatrice dei numeri!

Come buon esito metterei in conto il contributo – non solo con  il fascicolo annuale in discorso, ma con l’assidua riproposizione e aggiornamento di dati e notizie economiche operati sulla stampa casalese – che la “scuola beltramiana” ha fornito all’opinione pubblica monferrina quanto a tessuto economico  e protagonisti d’impresa di Casale e del suo territorio.  Ci saranno anche spiegazioni genetiche o caratteriali (quelle che amano i cultori delle “vocazioni” innate) ma è un fatto che nel Casalese  permane una considerazione, e perfino un discreto orgoglio, per il proprio apparato industrial-artigianale (per quanto menomato dalle crisi), che non si ritrova più, o sopravvive a stento, in diversi altri e anche non lontani contesti,  ove la politica ha inopinatamente voltato le spalle ai “fondamentali” e optato per le sirene dello sviluppo all’ultima moda. Un nome a caso? Alessandria. Varrà la pena di riparlarne.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...