Umberto Venturelli, generazione profetica

Domenicale Agostino Pietrasanta

Noventurellin propongo alcuna enfatizzazione: uso l’attributo nello spirito del Vaticano II che attribuisce al laico credente, in virtù del Sacramento, i doni (munera) sacerdotale, profetico e regale. Umberto Venturelli ha onorato, nei suoi molteplici impegni, i doni ricevuti nel Battesimo. Ho voluto ripensare ad un tragitto ed un’esperienza, ho letto ciò che di Lui hanno scritto tanti amici, ma non ho voluto che la prima emozione del distacco, mi facesse velo; per questo scrivo ora ad un mese dalla sua definitiva “Resurrezione”.

Apparteneva ad un mondo che fa fatica a farsi segno di riproposta e testimonianza oggi; agiva in un contesto in cui la politica per un cattolico era la naturale presenza profetica della propria fede, ma nello stesso tempo non intendeva coinvolgere la Chiesa nelle scelte di parte inevitabili. Venturelli la scelta di parte la fece nella D.C.; ne fu segretario cittadino e ne rappresentò le proposte programmatiche, quando negli anni più fecondi del Concilio Vaticano II e della sua ricezione, fu anche capo/gruppo in Consiglio comunale.

Non stupisca questo accostamento, soprattutto per le implicazioni che ebbe in sede locale il rapporto sempre proficuo, quand’anche dialettico, tra azione cattolica ed azione politica. Personaggi di straordinaria taratura, provenienti dal Movimento cattolico locale e non solo seppero dialogare con le forze politiche alternative, ma attente ai progetti che derivavano dall’autorevolezza proveniente dalle file della D.C. Personaggi che sulla scia di Lazzati sapevano ben distinguere, senza dividere, l’insegnamento della Chiesa dalla dialettica inevitabilmente di parte imposta dal confronto politico.

Venturelli va annoverato in questa generazione che oggi non sembra trovare una continuità. Furono aiutati da una conoscenza straordinaria del contesto in cui operavano e furono favoriti da una serie di vescovi che seppero rispettare la loro autonomia nella costruzione della città dell’uomo. Sembrerebbe paradossale, ma nella loro istanza profetica, nella loro opera di presenza che apriva gli spazi della libertà e, conseguentemente, della pre/evangelizzazione si trattava di personaggi veramente laici, di personaggi cioè che praticavano non solo il rispetto delle opinioni in confronto, ma anche la promozione di incontri capaci di aprirsi al bene comune; si trattava di uomini che realizzavano in pieno l’indicazione conciliare e del magistero per una politica come maniera esigente di vivere la carità.

Ovviamente ogni generazione da i suoi frutti e vive le proprie contraddizioni, ma la contraddizione più problematica è quella che non riesce a contestualizzare e non riesce a dare risposte che presuppongono la conoscenza del territorio. Forse si diranno cose cariche di perplessità quando si farà sintesi di tempi in cui la conoscenza della città e della diocesi, ha finito per segnare il passo, ma quando si fa duro il cammino, quando agire in politica diventa disagevole, per il Cristiano residua, come percorso straordinario, quello di un volontariato che la gratuità del servizio non pone mai in crisi.

A questo mi viene da pensare, quando si richiama la promozione del centro down da parte di Umberto come risposta alla sua storia di vita. Chi lo ha frequentato, in questa sua vicenda di volontariato, sa che, se tutto questo fu presente, ci fu tuttavia nella sua scelta, il precipitato di una storia più impegnata ed articolata; ci fu la sua idea della politica come servizio, ci fu la convinzione che il munus regale del credente si esprime in una risposta concreta alla vita vissuta e che a ciascuno è dato di vivere il suo tempo e la sua storia, ma sempre in solidarietà.

Non è solo una scelta, un progetto ed un programma: è un insegnamento, un’evangelizzazione.

P.S.  A TUTTI I COLLABORATORI, GLI AMICI, I LETTORI, UNA BUONA PASQUA DA PARTE DELLA REDAZIONE DI A.P.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...