Una e trina

Qui Alessandria  Dario Fornaro

libParliamo di Università. Nelle scorse settimane si è diffusa la notizia che dal prossimo anno accademico sarà presente, nel ventaglio degli indirizzi di studio della sede alessandrina dell’UPO (Università del Piemonte Orientale),anche un distaccamento della facoltà di Lettere incardinata a Vercelli. Da Palazzo Borsalino si conferma nel contempo che, con gli opportuni aggiustamenti dell’edificio – in particolare con il trasferimento a pian terreno del Museo del Cappello – saranno incrementati gli spazi per la didattica, compreso, appunto, il corso di Lettere. Naturalmente la notizia è stata divulgata e accolta con legittima quanto fugace attenzione. Come tutto ciò, ormai, che riguarda l’Università, salvo nei periodi concitati dell’affastellamento dei programmi elettorali da parte dei competitori quinquennali.

Nella accorta politica degli “sdoppiamenti” di facoltà intrapresa  dall’UPO, Alessandria dopo “Economia aziendale” riceverà “Lettere”: il compiacimento ne viene spontaneo, nel senso dell’implementazione del  catalogo di opportunità di studio facenti capo alla città. Analoghi sentimenti sono presumibili in capo a Novara e Vercelli – le altre città-partner dell’ Università “tripolare” – trattandosi , con gli sdoppiamenti, di  operazione a somma visibilmente positiva.

In via del tutto secondaria, sembra anche lecito, tuttavia, per chi abbia nozione anche approssimativa del lungo e complesso itinerario compiuto per l’ottenimento e la stabilizzazione di  una significativa presenza universitaria in Alessandria (Politecnico escluso, che postula tutto un altro discorso),  chiedersi  se questo meccanismo degli sdoppiamenti di corsi e facoltà si presenti come un completamento del disegno tripolare, ovvero ne configuri un tacito superamento, indotto dalle circostanze piemontesi  e dall’evoluzione  del sistema universitario in genere. Se cioè  l’UPO “Avogadro”, concepito – anche a titolo di vantaggioso escamotage – come unico Ateneo dislocato, con diverse componenti, nei tre capoluoghi delle tradizionali province orientali, non si avvii a diventare, nei fatti, una sorta di federazione di tre centri universitari  che stanno raggiungendo, per offerta formativa, la consistenza minimale di tre “piccole” Università, in dialogo, più o meno intenso e produttivo, con le rispettive comunità di riferimento, oltreché, ovviamente , con gli Organismi centrali unitari.

Questione di lana caprina? Forse, ma non indegna di essere tenuta presente, almeno sullo sfondo. Se la memoria non inganna (se sì, pronti a correggere) la “tripolare” prevedeva, al suo decollo, queste componenti:  Novara (Medicina – Scienze farmaceutiche – Economia); Alessandria (Giurisprudenza – Scienze politiche – Scienze MFN); Vercelli (Lettere e filosofia –  Rettorato). Con i recenti sdoppiamenti/trasferimenti: Novara ha acquisito Giurisprudenza; Alessandria ha acquisito Economia aziendale (già a Casale) e sta per acquisire Lettere; Vercelli ha acquisito Scienze biologiche e Scienze dei materiali. Se i tre centri costituenti stanno riequilibrando le rispettive dotazioni di corsi (nel senso: scientifico, giuridico-economico, umanistico) non vi è certo da eccepire, ma qualcosa, magari solo in prospettiva, vorrà pur dire.

Si potrebbe ad esempio ipotizzare che se questa (ed altre possibili) ri-dislocazione di corsi attenua, come dire? la sana competizione tra sedi  all’interno dell’UPO, lo stesso fenomeno potrebbe accentuare la  competizione tra comunità locali, nel senso dell’appoggio, a partire da quello infrastrutturale/servizi, delle tre città/zone alle rispettive sedi universitarie. Guardando tra Bormida e Tanaro, un pensierino converrebbe farlo, e per tempo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...