Abbiamo ancora un leader? Certo, la Santanchè

Domenicale Agostino Pietrasanta

santNon si tratta di ricorrere alla provocazione: pensateci bene, l’unico leader che ci rimane è, senza dubbio, la Daniela Santanchè.

Non ne siete convinti? Io sì e ve ne dirò le ragioni. Se dovessi ripetere la solita litania vi direi che mentre il Paese va a catafascio, a scapito delle “scintille” di ripresina; mentre la disoccupazione preme al limite della conflittualità sociale, contenuta solo dalle mai dismesse virtù familiari, mentre il macigno fiscale frantuma i consumi, mentre il malessere si fa insopportabile per le ormai travolte classi medie, mentre tutte queste piacevolezze si accumulano, il Paese delle sedicenti élite politiche si blocca sulle conseguenze tanto ovvie quanto contestate di una sentenza definitiva della “Cassazione”. Dirò di più: non so se avete notato, ma persino dell’IMU e dell’IVA non si fa quasi più parola. Peraltro, è cosa nota: chiodo, schiaccia chiodo.

Insomma, siamo alle solite: bisogna incoronare il sovrano indiscusso, Silvio Berlusconi; tanto sovrano da essere classificato tra gli irresponsabili di fronte alla legge, per superiore investitura.

C’è però una novità: c’è chi lo dice senza circonlocuzioni. La Daniela Santanchè appunto: sarebbe bastato seguire le dichiarazioni più disparate e contraddittorie degli ultimi giorni per convenire.

Nel PD, si dice che le sentenze vanno applicate, soprattutto se definitive. E va bene, ma si ricorre alle più speciose giustificazioni, senza turbare, con le dovute citazioni, il nome del sovrano. Si afferma che non si può barattare la tenuta del governo con la legalità, ma intanto si afferma che si deve ragionare, senza capire che qualunque riserva sulla questione non ha nulla da spartire con il ragionamento; nel frattempo si manda qualche giovane fanciulla nelle trasmissioni televisive a sostenere che la legge va rispettata, ma che intanto, quando in commissione parlamentare si tratterà della questione del sovrano, si dovranno vedere problemi e riserve con molta rispettosa attenzione.

Nel PDL, il sovrano in persona dice che la legge permette varie scappatoie e, trattandosi di uno straordinario esperto ci sarebbe quasi da prestare la dovuta attenzione; nel frattempo il delfino azzoppato, l’Angelino nazionale invita il PD all’onore dovuto all’avversario, il tutto ovviamente senza alcun conto della legalità.

Insomma tutti girano attorno, ma nessuno ha il coraggio del leader, cioè di dire le cose come si vogliono: aggirare (ma mi verrebbe ben altro termine) la legge.

Tutti tranne la Santanchè. Sinceramente merita l’onore delle armi ed il rispetto dovuto all’avversario ( stavolta sì) di valore.

La Daniela, seduta tranquilla e comoda nel salotto televisivo, dopo aver seguito senza interferire per ovvia educazione, ma con sardonico sorriso le stentate ragioni della fanciulla pidissina, che tenta di dimostrare coerenza tra rispetto alla legalità e scappatoia possibile, dopo aver lasciato spazio alle circonlocuzioni avversarie, fatta cadere la mannaia, punta dritta alla sua versione.

Provo a riassumere. Vogliamo scherzare? Vorrete mica derubricare un tanto Silvio al cittadino comune? Nulla di più impossibile. Un conto è il cittadino un conto è il sovrano, non facciamo confusioni. Più chiaro di così non lo potete pretendere; anzi la Santanchè ha usato proprio il termine derubricare che, come noto, attiene i reati, i delitti non chi li commette. Sicuramente la nostra leader ha volutamente inteso definire la natura intrinseca del suo idolo, ma appunto per dire che è al di sopra della legge: irresponsabilità sovrana!

E così, mentre tutti gli altri giocano di melina, lei va al sodo; la sua statura le permette di dire “pane al pane” come chi in altre occasioni non esitava a promettere alla sua nazione “lacrime e sangue”. Capisco che i contenuti sono di tutt’altra natura, ma la forma è quella.

Onore alla Santanchè!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...